Anche quest’anno Roma, la città eterna, si prepara ad accogliere come ogni anno migliaia di giovani provenienti da tutta Italia per il grande concerto del I° Maggio, festa dei lavoratori, nella grande e storica piazza S.Giovanni. E’ un evento tanto atteso che ha inizio nel 1990 ed organizzato dai tre più importanti sindacati italiani: CGIL, CISL e UIL, ed è stato definito spesso come la “Woodstock italiana” in quanto si esibiscono i piu’ famosi artisti nazionali ed internazionali. Al centro di tutta la manifestazione è quindi la musica, strumento per sensibilizzare i giovani verso i temi più importanti di attualità come la pace, le continue guerre, e tutte le grandi battaglie dell’umanità come quelle dei lavoratori di più di cent’anni fa fino ai nostri giorni.

Concerto a S.Giovanni a Roma

Al concerto del I° Maggio, in diretta tv, oltre ad artisti del momento come Daniele Silvestri, Caparezza, per la prima volta salirà sul palco della piazza romana  il cantautore italiano Gino Paoli che si esibirà con Il Nabucco di Verdi, in occasione del 150° anno dell’Unità d’Italia, accompagnato dall’orchestra Roma Sinfonietta diretta dal maestro Ennio Morricone.

Giovanni Paolo II°

Quest’anno il giorno dei lavoratori si ricorda anche per un’appuntamento religioso di grande importanza: la beatificazione di Papa Giovanni Paolo II° in Piazza S.Pietro in Vaticano, per la volontà della Chiesa e di tutti i devoti del Papa piu’ amato negli ultimi anni. Altro evento che riunirà una miriade di fedeli di tutto il mondo che affluirà nella capitale, e inizierà con la veglia al Circo Massimo il 30 aprile per poi continuare con una particolare “notte bianca” in cui le chiese di Roma resteranno aperte e ci sarà l’esposizione delle spoglie del Papa morto nel 2005. Tutto l’evento sarà trasmesso anche mediante maxischermi, per chi non puo’ assistervi da vicino, inoltre si prevede un’apertura straordinaria dei Musei Vaticani, dal 26 aprile al 2 maggio, con una riduzione del biglietto per tutti i pellegrini che verranno a visitarli.

E’ ovvio che dal punto di vista turistico economico si prevede un pienone di tutti gli hotel e bed&breakfast, i quali sono stati già prenotati in tempo per assistere ai molteplici eventi in questa data; tant’è vero che moltissimi alberghi, “approfittando” della cosa, hanno deciso un astuto aumento dei prezzi, molti addirittura raddoppiando il listino, convinti dal fatto che comunque si prevede un’ondata di prenotazioni per assistere a uno degli eventi piu’ importanti degli ultimi anni.